Recensione: Karma City di Massimo Bisotti

Cosa faremmo se ci venisse offerta l’opportunità di cambiare vita, di ripartire da zero?

Nel romanzo Karma City, Massimo Bisotti ci porta a vivere un inizio in un luogo capace di riportare l’anima in contatto con la sua parte più vera. Questo libro coinvolge e potrebbe essere quasi un viaggio dentro di ognuno di noi. Personalmente amo questo scrittore, lo seguo da sempre e, come al suo solito, non si smentisce mai. Ho amato questo libro perché ogni pagina contiene qualcosa in cui rispecchiarmi. Il compito di un buon libro è anche quello di farci pensare ed esprimere quello che noi non riusciamo ad esprimere a parole. Quanti di noi non cercano risposte nei libri? Risposte che infondo già abbiamo ma che accettiamo solo quando qualcun altro le concretizza.

Bisotti in questo romanzo ci parla della dipendenza dal web, dai social, della soddisfazione di sentirsi apprezzati e il senso di solitudine quando capiamo che è tutto il contrario. Nello stesso momento ci parla della riscoperta di se stessi, la voglia di vivere e accettarsi per come si è realmente e non per come gli altri vorrebbero.

«Fra noi e la paura c’è una porta blindata. Si chiama paura. È quella che devi spaccare. Io mi sono stufata di guardare la mia felicità starsene là fuori mentre io fingo di proteggermi all’interno di una gabbia. Odierei me stessa. Mi odierei come una ladra che si è autorubata la vita»

Tutti noi ci facciamo condizionare nella vita dalla paura, dalla paura di non essere apprezzati per davvero, dalla paura di mostrarci fragili, dalla paura del dolore. Dolore dentro al quale un po’ tutti ci nascondiamo. Ma se chiudendoci dentro il nostro dolore non facessimo del male solo a noi stessi? Nascondersi dietro al dolore e alla paura è un alibi per non vivere al mille percento, ma che vita è una vita in cui si sta solo apparentemente bene?

«Chi sei quando nessuno ti guarda?»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...