Recensione: Lo scrittore solitario di Nicola Ianuale

Come disse Oscar Wilde: “l’arte nasconde l’artista assai più di quanto lo riveli”. Ed è dietro a questa affermazione che si nasconde lo scrittore definito dalla critica “il nuovo Fitzgerald”?

Lo scrittore solitario è il romanzo d’esordio di Nicola Ianuale. Questo libro, che definirei “di formazione”, è complesso, con uno stile ricercato, ma al contempo scorrevole.

L’autore ci accompagna a vedere oltre le apparenze grazie ai due protagonisti, due giovani scrittori, legati da un sentimento e una visione comune: entrambi alla ricerca dell’impossibile in una società incoerente dove chiunque indossa una maschera.

“La nostra vita è il più grande romanzo che ognuno di noi possa scrivere”

In un mondo in cui la società decide a chi affidare il titolo di vincente e perdente, siamo noi a decidere il nostro futuro. Siamo noi che scriviamo il finale del nostro romanzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...