Recensione: Nessuno mi può giudicare di Paola Chiozza

“Il triangolo no, non l’avevo considerato…”
Sicuramente Sienna non l’aveva messo in conto, ma come si dice “la sfiga ci vede benissimo”, no?

Paola Chiozza torna con una commedia romantica che non è solo divertente, ma tratta un argomento di cui è la prima volta (almeno per me) che ne leggo in un libro. Con Nessuno mi può giudicare riconfermo l’impressione che mi aveva già dato con Conflitto di interessi: i suoi romanzi ti tengono compagnia, ti fanno ridere e hanno quella componente di malizia dosata al punto giusto. Insomma, sono da gustare tutti d’un fiato. Poi vogliamo parlare della copertina? Si dice che un libro non dovrebbe essere giudicato da quella, ma ahimè, io sono innamorata delle sue e posso affermare di aver deciso di leggere i suoi libri anche per questo, e menomale aggiungerei!
Ormai è risaputo quanto mi piacciano le amicizia tra ragazze nei libri, quelle sicurezze che ti accompagnano nella vita. Bhè quelle di Sienna sono un po’ un diavolo tentatore.

Sienna Nolan, 30 anni, una carriera in una rivista femminile, una promozione che si trasforma in un incubo e una soluzione che non ha nulla di corretto, ma la carriera viene prima di tutto, giusto?

E invece, come sempre, faccio l’unica scelta che non dovrei fare. Quella sbagliata.

L’unico modo per non perdere il posto è scrivere un articolo da premio Pulizer e cosa c’è di meglio di parlare di un tabù che è ancora presente, di cui si parla, ma che in pochi hanno vissuto? La differenza d’età in amore.

Ma chi saranno i due malcapitati che saranno delle cavie inconsapevoli?

Brandon, 10 anni in più, è l’immagine della perfezione. Elegante, gentile, con una carriera e una prospettiva di futuro sicura. Sarebbe una vita perfetta, o no?

Hunter, 10 anni in meno, è l’immagine del cattivo ragazzo del liceo. Pieno di tatuaggi sparsi per il corpo, a tratti presuntuoso, con sogni nel cassetto ma ancora senza una certezza del futuro. Un casino che però risolta l’immagina della sincerità. Un ragazzino che magari è più uomo di quello che ci si aspetterebbe?

“Shoganai significa accettare quello che accade fuori dal nostro controllo, bello o brutto che sia. L’amore non si comanda.”

Infatti all’amore non si comanda e arriva quando meno te l’aspetti. Povera Sienna che non l’aveva messo in conto! Sceglierà questa nuova emozione o la promozione avrà la meglio? E soprattutto… Chi riuscirà a farle capire che l’età è solo un numero?



Trovate il romanzo su Amazon! Link affiliato qua sotto.

https://amzn.to/381EtAX

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...