Goethe: I dolori del giovane Werther

Continua il nostro viaggio alla scoperta di questo meraviglioso autore tedesco, esponente dello Sturm und Drang, movimento letterario d’avanguardia di metà ‘700, con un capolavoro che non ha bisogno di tante presentazioni : Die Leiden des jungen Werthers (I dolori del giovane Werther) opera simbolo di questo movimento.

Lo sturm und drang è un movimento nato tra i giovani borghesi di metà ‘700 (gli sturmers) che rivendicavano un loro posto nel mondo; in continuo contrasto generazionale, in un’epoca che non li tutela, questo movimento diventa il punto cardine del conflitto società/arte, una società segnata dai meri valori feudali.

Al centro dei loro ideali troviamo: l’azione, la rivolta, la ribellione.

L’opera

Come già anticipato I dolori del giovane Werther diventa l’opera simbolo di quest’epoca, classificandosi come primo bestseller della letteratura tedesca.

Romanzo epistolare, pubblicato nel 1774, diviso in due libri: nella prima parte abbiamo il racconto di Werther e della sua struggente storia d’amore platonico con Charlotte, detta Lotte, e delle sofferenze che prova in quanto la giovane è già promessa sposa al giovane Albert, nemesi dello stesso protagonista.

Nel secondo libro Werther, in pieno stile sturmeriano, esprime una profonda critica alla società e all’iprocrisia delle classi sociali più elevate. Questo suo tormento insanabile lo porterà ad un gesto estremo.

La figura di W. è quella di un inetto, incapace di affermarsi come individuo nella società. Un eroe che si autoconduce all’estremo atto, soffocato da una società ancora ferma ai valori feudali, da un amore che non potrà mai avverarsi, ma che non fa nulla per cambiare il proprio destino, lasciando decidere al tempo e al fato senza mai esporsi.

Monotona cosa è l’uman genere. Quasi tutti passan la maggior parte dei tempo lavorando per vivere, e quel po’ di libertà che gli sopravvanza li opprime talmente che cercano con ogni mezzo di liberarsene. O destino dell’uomo!”

La scelta dell’autore d’inserire all’interno dell’opera, le sole lettere di Werther senza una corrispondenza può essere letta come la volontà dell’autore di spingere il lettore a fare da solo le proprie caratterizzazioni e considerazioni. Un’altra chiave di lettura è senz’altro quella del flusso di coscienza, una sorta di diario nel quale, il nostro protagonista, riversa tutta la sua frustrazione.

Un pensiero su “Goethe: I dolori del giovane Werther

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...