9 dicembre: Jess

La nona finestra del Calendario dell’Avvento Romance si apre con l’autrice emergente su Wattpad Jess con un suo racconto natalizio, Anche il Grinch in fondo ama il Natale.

Anche io Grinch in fondo ama il Natale di Jess

Il profumo avvolgente della cioccolata calda mi riempie le narici, pizzicate appena dal leggero avvertimento della cannella. Stringo la tazza di ceramica tra le mani, cercando sollievo nel suo calore per eliminare la sensazione di gelo che provo nelle ossa. Ecco qual è l’unica nota positiva di rimanere invischiata ogni anno con il Natale: hai sempre la scusa pronta per ingozzarti di prelibatezze da diabete senza che qualcuno ne faccia un dramma.
«Certo che io, proprio non riesco a capirti…» prende a dire Andrew, seduto di fronte a me, al tavolo «Come puoi detestare così tanto il Natale?» la sua espressione incredula è appena abbozzata, sotto al sorriso gentile che gli forma una graziosa fossetta.
«Non lo so, forse perché non mi è mai piaciuta l’idea che un vecchio in sovrappeso entrasse in casa mia nel cuore della notte» rifletto, inarcando un sopracciglio, prima di assaporare l’ennesimo sorso della bevanda calda.
Oltre la vetrina del Cupcakes House, la neve scende leggiadra, ricoprendo di ghiaccio i cappotti dei passanti e colorando di rosso i nasi rivolti all’insù dei più piccoli, intenti a catturarne qualche fiocco con la lingua. 
«Mmh… Scarsa motivazione, signorina Clark. Ti devi impegnare di più se vuoi convincermi» mi rimprovera lui in un bisbiglio, accorciando la distanza tra noi.
Percepisco un fremito provenire direttamente dal cuore e poi più nulla, come se di colpo si fosse scordato il modo in cui dovrebbe battere nel petto. 
«Qui si parla di violazione di domicilio, lo sai vero?» insisto, fingendo di non subire in alcun modo il potere del suo fascino.
Andrew si alza, scostando delicatamente la sedia, prima di giungere al mio fianco e allungarmi una mano, che mi sorprendo ad afferrare quasi con timore.
«Ma il Natale è pieno zeppo di tradizioni, è possibile che non ce ne sia nemmeno una che ti piaccia?».
Scuoto di nuovo la testa, senza che mi venga in mente qualcosa, come un promemoria per fargli capire che, forse, è giunta l’ora di gettare la spugna. Ma Andrew non demorde affatto, anzi, mi trascina tra la folla, che immersa tra le luci delicate degli addobbi, le ghirlande di agrifoglio e la  voce di Michael Bublé che canta ipnotico in sottofondo, non fa affatto caso a noi due o alla mia aura Grinchosa.
I’m dreaming of a white Christmas. Just like the ones I use to know.
«Ok, allora ti mostro io la mia preferita» rivela misterioso, fermandosi all’improvviso, con lo sguardo di ghiaccio puntato su di me e un sorriso accennato, che mi fa mancare il respiro.
Dalla mia bocca non esce una sola sillaba. Cosa mai potrei dirgli ora? Le sue mani si posano sulle mie spalle, poi scorrono delicate sul collo, soffermandosi pericolosamente sulle mie guance ormai andate a fuoco. Rimango perplessa per un istante, uno solo, mentre realizzo il modo sensuale in cui le sue palpebre si rilassano e le sue labbra si schiudono dolcemente sulle mie e mi bacia. All’improvviso, tutte le cellule del mio corpo esplodono, si suddividono e si assemblano, in un circolo vizioso che non ha mai fine. Il battito accelera, tanto che temo il mio povero cuore questa volta possa esplodermi fuori dal petto. Avvolgo le braccia attorno al suo collo, avvicinando di più il suo corpo al mio e pregando perché questo momento non finisca mai. La sua bocca ha un sapore zuccherato dal quale fatico a staccarmi, e mentre con il pollice mi sfiora uno zigomo, percepisco l’angolo sollevato di un sorriso soddisfatto. Se questo è un sogno, lasciatemi sognare.
«E questo cos’era invece?» domando ormai senza fiato e ancora frastornata.
Con un’alzata delle sopracciglia noto che mi indica quello che ha l’aria di essere un rametto, appeso proprio sopra alle nostre teste: vischio.
«Solamente l’unica scusa che ho trovato per poterti baciare».

Pagina Autrice Wattpad: Jess

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...