Goethe: le affinità elettive

Nato a Frankfurt in Main, figlio del consigliere imperiale Johann Garpar Goethe e di Katharina Elisabeth Textor, Johann Wolfagang Goethe è uno dei più grandi esponenti della letteratura tedesca del periodo di fine Settecento/inizio Ottocento.  Grande conoscitore di lingue, tradurrà la Bibbia in lingua tedesca e contribuirà alla nascita e all’invenzione di quest’ultima.  Precursore dello Sturm und Drang nel 1771-74 con “Prometheus, l’inno a prometeo” e poi del Bildungroman  nel 1777-85 con la stesura e la … Continua a leggere Goethe: le affinità elettive

Thomas Mann: Tonio Kröger

Grandissimo esponente della letteratura tedesca di inizio novecento, Paul Thomas Mann, conosciuto solo con il nome Thomas, Premio Nobel per la letteratura nel 1929, nasce nel 1875 a Lubecca. Suo padre, oltre ad essere un ricco commerciante di cereali, era console d’Olanda, sua madre era brasiliana e appassionata di musica. Mann non era uno studente brillante, ma mostrò da subito un talento e una grande passione in … Continua a leggere Thomas Mann: Tonio Kröger

Christa Wolf e lo smascheramento della politica attraverso il mito di Cassandra

Scrittrice tedesca, tra le più note della letteratura contemporanea tedesca del Novecento, Christa Wolf affronta con i suoi romanzi il pensiero politico, la difficoltà di adattarsi ai cambiamenti e il nuovo ruolo da assumere degli intellettuali, in una Germania divisa. Sin dal 1949 aderì al Partito comunista, ottenendo dal governo i più ambiti riconoscimenti e assumendo cariche ufficiali di prestigio. Coerentemente aderì ai dettami del … Continua a leggere Christa Wolf e lo smascheramento della politica attraverso il mito di Cassandra